Tu sei qui

Giardino di Villa Abegg, ex Vigna di Madama Reale

Il giardino nasce come pertinenza della Vigna di Madama Reale Cristiana di Francia, realizzata sulla collina torinese nella zona di San Vito negli anni Venti del Seicento, in stretta relazione con il Palazzo del Valentino, sull'opposta riva del Po. In posizione dominante sul fiume, al centro di una conca naturale, il giardino seicentesco sfruttava la pendenza del terreno per la sistemazione a terrazze digradanti in forma di "teatro" nella zona a monte, mentre giardini pianeggianti all'italiana si sviluppavano lungo la facciata principale dell'annessa residenza sabauda. Parte della proprietà, secondo l'uso dell'epoca, era destinata a vigneto, da cui la caratteristica intitolazione di numerose residenze nobiliari site in posizione collinare. In seguito alla morte della duchessa vengono avviati lavori di ristrutturazione del giardino, con opere di livellamento del terreno; anche il successivo frazionamento della proprietà ha provveduto a cancellare progressivamente, fra Otto e Novecento, il sistema dei viali e delle allee caratterizzanti l'«artefatto piano», sostituito con un grande parterre erboso di forma irregolare, e con un laghetto romantico posto a levante.

Strada Comunale di San Vito 65
10121 Torino TO
Italy

Servizi disponibili