Tu sei qui

Abete rosso di Valprato

Questo grande abete è radicato all'incirca a meta del tragitto del sentiero che sale alla Borgata Andorina dalla strada di fondovalle per Campiglia Soana.  Il villaggio abbandonato di Andorina viene già citato in un documento del XIII° secolo e conserva i resti di un’elegante casa forte. L'esemplare, che svetta tra alberi imponenti per grandezza ed età appartenenti anche ad altre specie (faggi, abeti bianchi e larici), fa parte di una bandita storica ovvero un bosco che, per la sua specifica funzione di protezione diretta dell'abitato a valle, fu conservato e preservato dai tagli nel corso dei secoli. L'albero, di bell'aspetto e forma slanciata, ben rappresenta una specie che in Piemonte è maggiormente diffusa nella parte settentrionale della regione. E' l'albero di natale per antonomasia e, per questa ragione, è stato introdotto in parchi e giardini con funzione ornamentale; specie plastica e di rapida crescita, ma soggetta ad altrettanto rapido declino al di fuori degli areali di distribuzione caratteristici, in tali contesti può ben presto perdere la sua maestosità ed effetto estetico.

Andorina
10080 Valprato Soana TO
Quota 
1300m
Specie scientifica 
Picea abies L.
Specie volgare 
Abete rosso, peccio
Circonferenza 
335cm
Altezza 
40m
Classe età 
>200
Accesso 
Libero
Proprieta 
Regionale