Tu sei qui

CASTELLO DI MASINO

Il Castello di Masino, documentato a partire dall’XI secolo, residenza dei Valperga per quasi dieci secoli, domina dall’alto di una collina l’abitato di Caravino e la piana d’Ivrea. Un tempo fortezza costruita sulla roccia, circondata da un burrone, con quattro torri angolari, l’edificio si presenta oggi a forma di “L”, caratterizzato da un grande torrione circolare decorato con l’albero genealogico della famiglia che lo ha fondato. La seconda torre cilindrica, di dimensioni e altezza ridotte, è in posizione diagonale rispetto alla principale, mentre le restanti due risultano abbassate e riadattate.
Se da un lato resta dubbio il periodo di edificazione del castello, sembra non ci siano incertezze sul fatto che l’attuale edificio sia stato costruito sulle antiche cortine esterne, di cui segue l’andamento, non molti anni prima rispetto alla campagna decorativa degli interni, promossa nel 1652-58 dal conte Ludovico Carlo Francesco.
All’interno del castello vi sono numerose sale affrescate - il salone da ballo, il salotto rosso, il salone delle armi, la sala da biliardo, quella degli Atlanti, le sale degli ambasciatori - che nel tempo hanno ospitato personaggi illustri come San Carlo Borromeo, Vittorio Alfieri, Massimo d’Azeglio, Gioacchino Rossini, Silvio Pellico. Anche se l’ospite più illustre è senza dubbio Cristina di Francia, nota come Madama Reale. Il Castello di Masino, di proprietà del Fai – Fondo per l’ambiente italiano -, dal 1987, è circondato da un parco all´inglese e da un piccolo giardino all´italiana. All’interno del parco, spesso utilizzato per mostre floreali, si trovano un tempietto neogotico e il palazzo delle Carrozze, che ospita una ricca collezione di carrozze del XVIII e XIX secolo.

Indirizzo 
Via Del Castello 1
1010 Caravino TO
Italy
Telefono 
+39 0125 778100

Informazioni visite

Accessibilità

Altri servizi: