Tu sei qui

Betulla di Merea (Ormea)

La betulla di Ormea (Betula pendula) è caratterizzata da dimensioni notevoli; infatti misura circa 23 m in altezza e 2,78 m in circonferenza del fusto. È radicata in Alta Val Tanaro a circa 1200 m, nella Località Merea, borgata alpina ormai in abbandono, dove spicca per la sua grandezza nel bosco che con il tempo ha progressivamente invaso i pascoli all’intorno del centro abitato. L’età dell’esemplare è di difficile datazione, giacchè quasi certamente si tratta di una pianta cresciuta spontaneamente e ben adattata alle condizioni edafiche e climatiche della zona che la ospita. A tale proposito merita ricordare che la Betula pendula viene considerata una interessante specie pioniera che può colonizzare anche suoli poveri e asciutti. Singolari sono anche alcune notizie storico-culturale relative a questa specie; in particolare si sa che, presso i Celti, la betulla era la pianta preposta al mese che cominciava con il solstizio d'inverno. Nel Medioevo divenne simbolo della saggezza e della conoscenza magica, mentre gli sciamani siberiani la consideravano l'albero cosmico.

Ormea
Frazione Merea
12078 Ormea CN
Quota 
1183m
Specie scientifica 
Betula pendula Roth
Specie volgare 
Betulla
Circonferenza 
278cm
Altezza 
22m
Classe età 
<100
Accesso 
Seguire, dalla strada di fondovalle Sp 154, per Pornassino, Logne e Merea; giunti a Merea la pianta radica a valle del sentiero per Quarzina.
Proprieta 
Privata