Susa

Susa, Vista sul Museo Diocesano d'Arte Sacra
Susa, Vista sul Museo Diocesano d'Arte Sacra

Susa, centro principale dell’omonima valle, si è sviluppata all’ombra del monte Rocciamelone, alla confluenza tra la Dora Riparia e il torrente Cenischia, nel punto in cui la valle si biforca: a nord l’ampia apertura della Val Cenischia verso il Moncenisio, e quindi la Savoia, e ad ovest le gole di Guaglione e Gravere verso l’alta Valle, il Delfinato e i territori di Briançon. Numerose testimonianze di epoca romana documentano le antiche origini della città: l’anfiteatro, le Terme Graziane – arcate monumentali dell’acquedotto che portava l’acqua in città –, Porta Savoia (simbolo della città) e l’Arco di Augusto eretto l’8 a.C. e rivestito in marmo bianco di Foresto. Susa conserva anche un interessante centro storico caratterizzato dai portici gotici di via Palazzo di Città, dove si possono ammirare la cattedrale di San Giusto con il campanile romanico, costruita tra il 1012 e il 1029 e rimaneggiata in forme neogotiche a fine Ottocento, la chiesa della Madonna del Ponte e il complesso adiacente che ospita il Museo Diocesano d’Arte Sacra, in cui è conservato il “Tesoro della Cattedrale”, il castello della contessa Adelaide, oggi sede del Museo Civico, in cui sono esposti reperti archeologici di età preistorica e romana e raccolte di numismatica, botanica e mineralogia.


Le Rievocazioni Storiche del Piemonte

Torneo storico dei Borghi, luglio
Sfida in accese gare di torneo per onorare la figura della marchesa Adelaide di Susa, che riunì le sorti e i possedimenti della dinastia sabauda e di quella arduinica nell’XI secolo.

Informazioni

Via Palazzo di Città, 39 - 10059 Susa (To)
Tel.: +39.0122 648311 - Fax: +39.0122 648307
E-mail: info@comune.susa.to.it
www.cittadisusa.it

Data ultimo aggiornamento: 02/09/2010

Cerca un Comune