Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte Giuseppe Grosso

Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte "Giuseppe Grosso"
Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte Giuseppe Grosso

DESCRIZIONE

130.000 volumi e opuscoli; 11 incunaboli; 350 edizioni del Cinquecento; 150 manoscritti; 254 spartiti musicali; 1.200 tesi di laurea; 2.273 periodici, di cui un centinaio correnti; 347 carte geografiche; 482 stampe; 375 unità di grafica d’autore; 1.000 fotografie; 43 fondi archivistici: è questo il grande patrimonio custodito nella Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte, situata nel solenne Palazzo Cisterna, già abitazione dei principi Dal Pozzo della Cisterna e poi dei Savoia duchi d’Aosta, oggi sede della Città metropolitana di Torino e fino al dicembre 2014 della Provincia di Torino. L’origine della Biblioteca risale al 1956 quando venne istituita su impulso dell’allora Presidente della Provincia di Torino Giuseppe Grosso. La Biblioteca di Palazzo Cisterna si colloca nella realtà torinese come organo specializzato nel raccogliere, conservare e favorire la consultazione del materiale documentario pubblicato in Italia, all’estero o inedito sulla storia, la letteratura, l’arte, l’archeologia, l’economia, il costume e le tradizioni popolari del Piemonte e degli antichi Stati Sardi.

 

www.cittametropolitana.torino.it/cultura/biblioteca_storica

 

PRENOTA LA VISITA

 

LUOGHI DI VISITA

Via Maria Vittoria 12 Torino

 

NOTE 

Massimo 30 posti disponibili a visita guidata - Visita in abbinamento con la Biblioteca dell'Accademia delle Scienze

 

Data ultimo aggiornamento: 17/05/2017