Cerretto Langhe, Bossolasco e Dogliani: l’Ecclettismo Ottocentesco

Cerretto Langhe, Bossolasco e Dogliani: l’Ecclettismo Ottocentesco
Cerretto Langhe, Bossolasco e Dogliani: l’Ecclettismo Ottocentesco

PROGRAMMA

La storia dell’arte ottocentesca si mostra nel territorio nelle Langhe mediante architetti che hanno saputo lasciare una forte traccia del loro operato, andando talvolta a inserirsi su preesistenti edifici di culto, palazzi signorili o edifici civili. Nel piccolo paese di Cerretto Langhe è evidente il rifacimento neogotico dell’architetto Giovanni Battista Schellino nella chiesa della SS. Annunziata che ha però salvaguardato parte delle strutture dell’antico edificio. A Bossolasco, la chiesa di San Giovanni Battista, risalente al XIV secolo, è stata oggetto di molti rimaneggiamenti e all’inizio del XX secolo fu completamente rifatta. L’interno conserva gli affreschi di O. Fonti ad imitazione delle pitture quattrocentesche. Il trasferimento a Dogliani consentirà di scoprire la città natale dell’architetto autodidatta Schellino che qui lavorò alla neoromanica Torre dei cessi, alle forme neoclassiche della parrocchiale di San Lorenzo, alla chiesa dei Santi Quirico e Paolo ed alla cinta del Cimitero. Un itinerario alla scoperta dell’inconfondibile e bizzarro stile di alcuni architetti locali.

 

DATE

Venerdì 7 settembre

 

PROGRAMMA

h 8.15 Partenza da Piazza Castello - Torino, fronte Teatro Regio
h 9.40 Cerretto Langhe: chiesa della SS. Annunziata
h 11.45 Bossolasco: chiesa di San Giovanni Battista
h 12.30 Pausa pranzo libera
h 15.30 Dogliani: centro storico e chiese
h 19.00 Arrivo a Torino

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

13 euro

 

 

 

Itinerario parzialmente accessibile ai disabili motori    Itinerario in ambiente collinare    Possibilità acquisto prodotti tipici    Possibilità ristorante/bar/trattoria

Data ultimo aggiornamento: 16/03/2012