Castagna di Cuneo

Prodotto IGP

Consorzio Valorizzazione e Tutela Castagna Cuneo IGP
Via Caraglio, 16 –12100 Cuneo
Tel: +39.0171.693966

Cuneo (Cn)

Storicamente le coltivazioni risalgono al XII Sec., periodo storico in cui una parte delle terre coltivabili era rappresentata dal Castagno.
Attualmente, il disciplinare prevede che i castagneti situati in 110 comuni della provincia di Cuneo godano di posizioni soleggiate e siano riparati dal vento, con raccolte ad inizio settembre e conclusione a novembre.
Sono incluse nella IGP "Castagna Cuneo" le seguenti varietà, riferite alla specie "Castanea Sativa": Ciapastra, Tenpuriva, Bracalla, Contessa, Pugnante, Sarvai d’Oca, Sarvai di Gurg, Sarvaschina, Siria, Rubiera, Marrubia, Gentile, Verdesca, Castagna della Madonna, Frattona, Gabbana, Rossastra, Crou, Garrone Rosso, Garrone Nero, Marrone di Chiusa Pesio, Spina Lunga.
La Castagna di Cuneo è la regina indiscussa nell’ampio ricettario della cucina cuneese e certifica la conosciuta tradizionalità del castagno, nelle zone di origine.
Oltre che consumata fresca, è utilizzata in numerosi piatti di semplice tradizione contadina ed usata in elaborate ricette.
Accanto alle castagne bollite o arrostite, oppure impiegate in ricette salate, con arrosti di maiale e capriolo, apprezzati sono anche i "mundaj" - rotoli di cioccolato con marroni - e i "marron glacé".

Data ultimo aggiornamento: 13/01/2010